Pantaloni su misura: tipologie ed elementi sartoriali

divise aziendali su misura

I pantaloni moderni sono nati attorno al 1850. Ai tempi venivano simpaticamente chiamati “canna fumaria”. Da quel momento in poi sono entrati a far parte del guardaroba maschile senza subire moltissime variazioni. Le uniche personalizzazioni eseguite riguardano i pantaloni su misura per i quali sono inseriti e variati alcuni importanti elementi sartoriali.

La classificazione dei pantaloni (uomo-donna)

Esitono moltissime tipologie di pantaloni: slim, a vita alta, con risvolto, con pinces, flat front, casual, contemporanei, da smoking, ecc… I pantaloni infatti si possono essere classificati in base a:

  • lunghezza della gamba – short, bermuda o pantaloncini
  • materiale – tela, velluto, denim, pelle, gomma, lattice, vinile, tessuti elastici, ecc…
  • taglie – a vita alta, bassa o a vita abbassata (giù)
  • forma e taglio – affusolati, regular fit, relaxed fit, slim o sigaretta, skinny, oversize, bootcut, flare, extra-flare, a zampa di elefante, a pieghe, a clip, ecc…
  • attività svolta – jodhpurs, pantaloni per l’equitazione, jogging, mimetici, ecc…

I pantaloni hanno molto spesso una chiusura a cerniera o con bottoni, sulla parte frontale e sono muniti di passante per poter infilare la cintura.
Esistono poi alcuni particolari elementi sartoriali che contraddistinguono, in modo inequivocabile, pantaloni standard, dai pantaloni su misura.

Pantaloni su misura: elementi distintivi

Gli elementi principali che contraddistinguono i pantaloni su misura sono:

  1. Spacchetto sartoriale
  2. Cintella sartoriale
  3. Battitacco
  4. Pinces
  5. Tasche
  6. Tirapancia
  7. Passanti
  8. Fodera
  9. Cavallo

Pantaloni su misuraSpacchetto sartoriale

Si tratta di un elemento studiato dai sarti nel corso del tempo, per aumentare comfort e vestibilità nei pantaloni su misura. É costituito da un piccolo taglio a forma di “V” collocato sul retro dei pantaloni.

Cintella sartoriale

Serve a sorreggere la vita e ad accompagnare i fianchi. É una piccola striscia di cotone a pieghe larghe, cucita all’interno del giro vita del pantalone. Solitamente è personalizzata con tessuti e colori a contrasto.

Battitacco

Anche in questo caso si tratta di una sottile striscia di tessuto, questa volta però cucita internamente al fondo dei pantaloni. Serve ad evitare che il tessuto a contatto con la tomaia delle scarpe, si logori e si consumi nel tempo. La presenza del battitacco aiuta a prolungare la vita dei pantaloni su misura, garantendone qualità e longevità.

Pince

Si pronuncia pèns e il termine ha origine francese pincer, che significa pinzare, stringere. Le pinces sono delle semplici pieghe cucite internamente che servono a modellare un capo d’abbigliamento, in questo caso i pantaloni da uomo. Oltre ad essere usate per modellare sono sfruttate anche come escamotage per restringere capi troppo grandi.

Nei pantaloni su misura sono elementi sartoriali indispensabili per chi è abituato a tenere le mani in tasca, o per chi utilizza molto spesso le tasche per riporvi vari oggetti. Le pinces infatti permettono di disporre di una certa ampiezza necessaria ad evitare che il tessuto tiri troppo e rovini così la silhouette.

Tasche

Nei pantaloni su misura le Tasche sono separate dalla cucitura del fianco e tagliate in diagonale. Nella parte alta sono bloccate da una piccola cucitura che prende il nome di travetto, che serve ad impedire eventuali rotture.

Tirapancia

é un sistema che prevede l’accoppiamento di un bottone ad un gancio in tessuto cucito internamente alla parte frontale dei pantaloni. Il tirapancia è posizionato proprio sopra la patta e serve a mantenere in forma perfetta la linea all’altezza del girovita.

Passanti

Nei pantaloni su misura i passanti della cintura sono inseriti all’interno del taglio vita. Anche questi piccoli elementi sono fermati dalla cucitura travetto. Il girovita per le bretelle non ha passanti. Al loro posto sono cuciti sei bottoni, ai due lati davanti e al centro dietro.

Fodera

A differenza dei normali pantaloni acquistabili in negozio, i pantaloni su misura sono foderati fino al ginocchio. La fodera serve per sostenere il tessuto esterno e per farlo scorrere più facilmente quando la gamba si piega. Inoltre il “saccotasca” è applicato al di fuori della fodera. Questo particolare aiuta e rende più agevole il lavaggio.

Cavallo

Il cavallo dei pantaloni su misura è la parte della struttura maggiormente sottoposta a sforzo e tensione. Per questo motivo il sarto applica una doppia cucitura posteriore e un piccolo rinforzo interno, costituito da una pezza di tessuto. In questo modo l’elasticità della struttura aumenta e si prevengono strappi e lacerazioni.