Conoscere i tessuti per farsi confezionare un abito uomo su misura perfetto

abito uomo su misura

Il nostro viaggio alla scoperta della conoscenza legata al mondo dei tessuti, continua in questo articolo, dove andremo a vedere nel dettaglio i tessuti ricavati dalle fibre naturali vegetali ed animali. Come abbiamo già ribadito altre volte, quello che conta veramente per farsi confezionare un impeccabile abito uomo su misura sono la qualità del materiale utilizzato, l’attenzione ai dettagli e una perfetta lavorazione manuale. Nulla viene lasciato al caso e per farlo è necessario conoscere a fondo l’argomento prima di fare un passo falso con la scelta sbagliata che porterebbe sicuramente ad un disastro sartoriale.

Fibre naturali di origine animale

Non possiamo non parlare della seta. Si tratta indubbiamente di uno dei materiali più raffinati e pregiati che si possa trovare in commercio per il confezionamento di un abito uomo su misura. Impiegata sin dall’antichità nella realizzazione di capi d’abbigliamento, la seta ha origine in Cina. Questo paese ha da sempre vantato un lunga ed immortale storia nella produzione, lavorazione e esportazione di questo materiale.

La seta è una fibra raffinata e costosa, a causa della laboriosità della filiera produttiva. Le caratteristiche che la contraddistinguono sono: lucentezza, raffinatezza, leggerezza, freschezza ed elasticità. Esistono varie tipologie di seta in commercio. Il loro pregio varia a seconda della grossezza del filato e dall’armatura del telaio con il quale viene lavorato.

Tessuti a base di seta

Raso o Satin. Lisci e lucidi, hanno un aspetto uniforme. Nella sartoria maschile vengono utilizzati soprattutto per confezionare gilet, revérs e tanti altri piccoli dettagli per impreziosire un taglio elegante da cerimonia o da sera.

Saglia. Si tratta di un classico tessuto ad andamento diagonale impiegato soprattutto per abiti o giacche.

Shatung. É una tela selvatica di origine cinese molto resistente. Anche questa, come la saglia, si presta molto bene per realizzare giacche o abiti.

Tela di seta. É una tipologia si seta molto più leggera rispetto al Shatung e di conseguenza molto più adatta per il confezionamento di abiti e giacche estive.

abito uomo su misuraFibre naturali di origine vegetale

Stiamo parlando di lino, cotone e canapa. La maggior parte degli abiti uomo su misura che vengono realizzati sono creati utilizzando lino e cotone. La canapa invece è destinata ad un uso diverso diverso nel campo dei tessuti.

Lino. La sua produzione deriva da una pianta a fusto, dalla quale, attraverso un processo di macerazione, si estraggono dei filamenti, cioè delle fibre. Il lino è una fibra molto antica, utilizzata per il confezionamento di abiti sin dal tempo dei romani e degli antichi egizi. I paesi che oggi producono maggiormente questa fibra sono: Russia, Francia, Belgio, Olanda ed Irlanda. A seconda della provenienza del paese di origine, il lino risulta avere delle caratteristiche diverse.

Ad esempio i lini del Belgio sono a fibra lunga e molto lucente, mentre quelli russi sono lucidi, ma grigi. Il lino prodotto in Olanda invece ha una fibra lunga e risulta particolarmente ruvido al tatto ma molto resistente. I lini irlandesi sono invece molto chiari, quasi argentei. Anche l’Italia produce questa tipologia di tessuto. Ricordiamo ad esempio che i lini della padania sono giallo-bruni, mentre quelli napoletani sono dorati e a fibra spessa e piatta.

Lino vs cotone

Sicuramente oggi si preferiscono tessuti in cotone per confezionare un abito uomo su misura, rispetto ad un tessuto di lino. C’è da dire però che il lino, rispetto al cotone è più lucente, più confortevole al contatto con la pelle e che assorbe meglio il sudore. Infine diciamo che il lino più resistente del cotone, ma più ruvido e, di conseguenza, si sgualcisce più facilmente.
Vista la sua innata leggerezza è consigliato sceglierlo per farsi confezionare abito estivi.

Cotone. Ricavato dai morbidi fiocchi bianchi dell’omonima pianta, i principali produttori di cotone al mondo sono l’Egitto, il Perù, il Sudan e l’India e da quest’ultima è prodotta la qualità più pregiata. La qualità del cotone è misurata in base alla lunghezza della fibra, che varia dai 20 ai 40 mm. Più è lunga, maggiore sarà la lucentezza e la resistenza del materiale e di conseguenza maggiore sarà il suo pregio.

Il cotone viene molto spesso scelto per realizzare gli abiti uomo su misura perché non si rovina lavandolo, inoltre costituisce un isolante elettrostatico naturale ed è un tessuto molto igenico, fresco e confortevole. In abbinamento ad altri materiali, come la lana ad esempio, lo si può sfruttare al meglio sia in estate che in inverno.

Canapa. Spenderemo solo poche parole per questo materiale. Si tratta di un materiale molto grossolano e ruvido e per questo motivo non viene utilizzata (se non con qualche eccezione) per l’abbigliamento nella moda.

Fin qui tutto bene…

Ma la strada verso la conoscenza dei tessuti è ancora lunga. Continueremo il nostro percorso nel prossimo articolo, facendovi scoprire tutti i vari tipi di tessuti in lino e cotone e affrontando anche l’argomento di sua maestà “la lana”.